Il Patent Road

Il Patent Road è l’unico roadshow sponsorizzato dal MISE – Ministero dello Sviluppo Economico interamente dedicato alla divulgazione del Patent Box.

Con il Patent Road Method, già testato in oltre 100 applicazioni, la procedura per accedere alla detassazione “Patent Box” diventa semplice per ogni azienda. Soggetti rappresentativi del territorio quali ad esempio Camere di Commercio, Confindustria, CNR, AIRI, ASSOMEC, Banco di Napoli e Intesa Sanpaolo hanno creduto nella nostra iniziativa ospitandola in diverse città tra cui Milano, Bologna, Padova, Pordenone, Firenze, Pisa, Napoli, Bari, Catania, Palermo, Como, etc…I Workshop del Patent Road sono caratterizzati dalle testimonianze di imprenditori che hanno già scelto di aderire al regime del Patent Box e dagli interventi chiarificatori di funzionari dell’Agenzia delle Entrate.

Patent Box - Tappe Patent Road

Il Patent Road Method

 

Con il Patent Road Method, sviluppato da Technetic Italia e dalle aziende della rete Linkinnovazione.net, la procedura per accedere al Patent Box diventa semplice per ogni azienda.

 

Primo step: identificazione dei beni immateriali

L’agevolazione consiste nella detassazione dei “margini economici” ottenuti dallo sfruttamento (ad. es. utilizzo diretto o cessione) dei propri beni immateriali, ecco alcuni esempi di beni immateriali:

  • software coperto da copyright
  • brevetti industriali (es. invenzioni industriali/biotecnologiche)
  • marchi di impresa (es. marchi di fabbrica/di commercio/di servizio)
  • disegni e modelli (es. nuovi prodotti tecnici, prodotti di design)
  • know-how: processi, formule e informazioni relative a esperienze acquisite in campo industriale, commerciale o tecnico-scientifico

I beni immateriali possono provenire da sviluppo interno o da sviluppo in outsourcing tramite contratti con società esterne o tramite acquisto da terzi.

 

Secondo step: valorizzazione dei beni immateriali

Oggetto della detassazione è la parte di reddito generata dall’utilizzo/ sfruttamento dei beni immateriali individuati.
Il reddito può derivare da:

  • Utilizzo diretto dei beni immateriali (ad es. produzione e vendita di prodotti che “incorporano” il know how)
  • Utilizzo indiretto dei beni immateriali (ad es. concessioni in licenza)
  • Cessione a terzi della proprietà dei beni immateriali (ad es. cessione di brevetto)

 

Leggi anche il dettaglio sul Ruling (trattativa con l’Agenzia delle Entrate)

 

Terzo step: quantificazione del reddito e calcolo dell’agevolazione

Nel caso di utilizzo diretto/indiretto il reddito agevolabile calcolato andrà moltiplicato per la nexus ratio e successivamente per la percentuale di detassazione stabilita.

La nexus ratio è calcolata in base al rapporto tra i costi qualificati di sviluppo (interni e da commesse esterne) ed i costi complessivi del bene (è possibile recuperare le spese effettuate nei tre anni precedenti).
Il coefficiente, salvo acquisizione esterna del bene immateriale o operazioni infragruppo, sarà tendenzialmente vicino a 1.

La percentuale di detassazione stabilita è pari al:

  • 30% nel 2015
  • 40% nel 2016
  • 50% dal 2017

Salva