Patent box 2016 tecnologia e incentivi per la salute

Patent Box 2016: tecnologia e incentivi per la salute

Tra i diversi dispositivi messi in atto con la legge di stabilità dello scorso anno c’è il Patent box 2016 che permette di risparmiare sui redditi ricavati da opere d’ingegno, moda, food e know industriali.

Tra queste categorie sono comprese anche le innovazioni tecnologiche nell’ambito hi tech e rientrano nei benefici del Patent Box anche quelle a scopo sociale e sanitario.

Proprio recentemente è stata presentata al pubblico un’applicazione per smartphone pensata per prevenire le vittime da incidenti stradali.

Secondo quanto riportato dal Global Road Safety Partnership, ogni giorno muoiono al mondo 3400 persone per incidenti sulla strada. Soltanto in Africa, ogni 24 ore 38 persone perdono la vita in questo modo e la percentuale degli incidenti si concentra soprattutto nelle aree povere del pianeta.

Si tratta di numeri altamente drammatici che hanno spinto le Nazioni Unite a dichiarare gli anni compresi tra il 2011 e il 2020 “Il decennio dell’azione per la sicurezza sulle strade”. Uno degli elementi centrali individuati in questa tragica casistica è la necessità di migliorare la prontezza d’intervento nei soccorsi e proprio in questo senso si muove l’idea di una app per smartphone chiamata Crash Detech, elaborata da un’azienda sudafricana che ha lo scopo di localizzare l’evento, inviare una chiamata di soccorso al centro medico più vicino e fornire dettagli sanitari sulle particolari caratteristiche del guidatore: gruppo sanguigno, allergie e altre anomalie preziose in circostanze drammatiche come un incidente stradale.

Patent Box 2016 tecnologia

L’applicazione sta ottenendo un crescente successo, dalle iniziali 3 mila punta alle 500 mila sottoscrizioni con una massiccia operazione di marketing. Nelle aziende l’applicazione, considerata essenziale, viene spesso distribuita come benefit ai dipendenti.

Si tratta di una app che potrebbe ulteriormente svilupparsi e potenziarsi per essere distribuita anche in Australia, Usa e nel vecchio continente. Un’innovazione tecnologica che potrebbe certamente permettere agli operatori sanitari di salvare migliaia di vite umane. In Italia, dati Istat alla mano, solo nel 2014 si sono verificati 177031 incidenti stradali con lesioni a persone che hanno provocato la morte di 3381 vittime e il ferimento di altre 251147 persone.

Oggi chi in Italia ha sviluppato programmi e applicazioni simili a questa ha la possibilità di vedere restituita una parte del reddito ricavato grazie all’introduzione del Patent box.

Il Patent box 2016 e l’innovazione tecnologica: quali vantaggi?

Il Patent box permette di escludere dalla tassazione una percentuale di reddito (dal 30 al 50%) se questo è frutto di investimenti in beni immateriali, come, ad esempio, un’applicazione per smartphone. Un modo efficace per poter reinvestire sulla parte di utili risparmiata grazie a questo sgravio fiscale pensato proprio per rilanciare i prodotti Made in Italy e valorizzare la creatività italiana.

Il patent box 2016 in Italia

Il Patent box si può ottenere anche se si è già fruito del Bonus ricerca o dei finanziamenti di Horizon 2020. Il Patent box è opzionabile, dura 5 anni e l’adesione è volontaria. Dopo il 2015 che ha già visto oltre 4 mila aziende approfittare di questa formula il Patent box 2016 promette di essere una formula adottata da molte aziende per poter ulteriormente rilanciare la ricerca e l’innovazione.


Vuoi saperne di più sui benefici e il funzionamento del Patent Box?

Salva