Patent Box Smau

News: Patent Road allo SMAU

Nel corso dello SMAU di Bologna, la fiera annuale dedicata alle nuove tecnologie, al mondo digitale e alle startup più promettenti, Technetic ha partecipato con uno stand dedicato, organizzando il workshop gratuito ‎”Patent Box‬ semplice con il Metodo Patent Road“.

L’incontro è stato tenuto venerdì 10 giugno alle 10, con lo scopo di approfondire i meccanismi riguardanti il Patent Box e in particolare descrivendo il metodo sviluppato proprio da Technetic, denominato Patent Road.

Non è il primo evento organizzato da Technetic su questo argomento: già durante lo SMAU tenutosi a Milano per 3 giorni a ottobre 2015, l’azienda aveva partecipato portando a esempio dei case study e spiegando come accedere in modo semplificato alla detassazione promossa dal decreto Patent Box.

Il Patent Road, nello specifico, si riferisce a una procedura sviluppata da Technetic stessa insieme alle altre aziende appartenenti alla rete Linkinnovazione.net, che permette a tutte le aziende, che realizzano redditi sfruttando i beni immateriali, di accedere in modo semplice alla tassazione agevolata: questo è stato il tema illustrato nel corso del workshop, toccando argomenti riguardanti attività come brevetti, marchi, software e know-how.
Ecco perché lo stesso nome, Patent Road, è stato scelto per definite un ciclo di eventi dedicati, promossi con il patrocinio del Ministero per lo Sviluppo Economico e dell’Associazione Italiana per la Ricerca Industriale (AIRI), di cui fa parte anche quello che ha avuto luogo allo SMAU.

Il Patent Box rappresenta una concreta e imperdibile opportunità per qualunque società, ma in particolare per quelle della moda, dell’alimentare, dell’ICT e dell’automazione, che investono molte delle loro risorse nella ricerca e nello sviluppo.
Il beneficio fiscale è notevole, in quanto si tratta di una detassazione pari al 40% per l’esercizio dell’anno 2016 e al 50% dal 2017 in poi, se si parla di sfruttamento diretto del bene intangibile. Nel caso in cui sia avvenuta una cessione, la plusvalenza è addirittura completamente esclusa dalla tassazione.

Questo meccanismo ha già dimostrato, dopo pochi mesi dal suo avvio effettivo, di essere uno strumento molto efficace per aiutare le imprese a ridurre le tasse favorendo al contempo gli investimenti nel nostro Paese, fino ad oggi appesantito da un regime fiscale svantaggioso rispetto agli altri colleghi europei.